Rimanere sempre aggiornati su un argomento specifico, o sulle ultime notizie, rappresenta la chiave del successo sul web. Per questo motivo, in questo tutorial ti spiegherò come funziona e come usare Google Alert.

In questo momento, è uno degli strumenti più potenti e intelligenti da usare.

Che cos’è Google Alert

Google Alert è un tool di Google: questo ti permette di ricevere, a intervalli regolari e scelti da te, delle notifiche via e-mail.

Questo tool, in pratica, monitora in modo costante tutto il web per trovare dei contenuti pertinenti agli argomenti, o parole chiave, che ti interessano.

Inoltre, puoi usarlo anche solo per monitorare il tuo marchio o il tuo sito web.

Ma scopriamo come funziona nel dettaglio.

Come funziona Google Alert

Uno dei motivi per i quali Google Alert è così usato in tutto il mondo è l’alto livello di personalizzazione. Oltre a questo, si tratta di un tool molto semplice e intuitivo.

Per usarlo, basta accedere al servizio cliccando qui (fai login con i tuoi dati Google). La schermata è molto semplice e tutto quello che devi fare è inserire le parole chiave che ti interessano.

Dopo aver trovato gli argomenti, puoi anche scegliere la frequenza con la quale desideri ricevere gli aggiornamenti via mail.

Puoi scegliere tra:

  • appena possibile, riceverai tutte le notizie sulla parola chiave che hai inserito appena escono;
  • una volta al giorno, riceverai una sola email (in un orario stabilito da te), con tutte le notizie che riguardano la parola chiave;
  • una volta a settimana, riceverai una sola email a settimana (nel giorno stabilito da te), con tutte le notizie sulla parola chiave.

Oltre a decidere la frequenza, puoi anche stabilire:

  • le fonti, quindi se ricevere notizie da tutte le fonti web in automatico o solo da siti, blog, etc;
  • la lingua, ovvero in che lingua ricevere le news;
  • il Paese;
  • la quantità di notizie.

In base alle opzioni che hai scelto, riceverai una notifica nella tua casella di posta elettronica per rimanere sempre aggiornato su un dato argomento.

Ma come si fa a creare un avviso su Google Alerts?

Ti faccio un esempio più pratico. Mettiamo tu voglia rimanere aggiornato su quello che accade su Instagram (nuove funzioni, novità, etc).

Tutto quello che devi fare è inserire “Instagram” nella barra “Crea un pulsante di avviso” e scegliere, come appena mostrato, tra tutti i parametri disponibili.

A cosa serve Google Alert?

Se non hai ancora capito le potenzialità di questo strumento, te ne indico alcune nei prossimi capitoli.

Gestire la reputazione Online

Una funzione molto utile è quella di inserire come parola chiave il proprio marchio. Ti faccio un esempio: mettiamo che io voglia monitorare la reputazione di questo blog.

Tutto quello che devo fare è creare un alert con il nome del mio sito web. Ogni volta che questo sarà menzionato, l’articolo finirà nella piccola “rassegna stampa” creata da Alert.

Questo mi può permettere di vedere, in modo tempestivo, il feedback dei lettori, se ci sono critiche o commenti positivi.

Trovare nuove tendenze

Analizzando soprattutto i tuoi competitor (o chi lavora da più tempo di te nel tuo stesso settore), potresti essere in grado di intercettare le nuove tendenze per una determinata nicchia.

In questo modo puoi acquisire un vantaggio strategico.

Piano editoriale e gestione delle news

Se hai un blog o comunque un account sui social network in cui posti notizie sempre fresche su uno o più argomenti, non puoi non usare Google Alert.

Se imposti la tua rassegna stampa alle 8:00 del mattina, ad esempio, riceverai sempre una mail con le notizie del giorno su un argomento che ti interessa.

In questo modo, potrai aggiornare continuamente sia il tuo blog sia i tuoi account social.

Se questo articolo ti è stato utile, ti invito a leggere gli altri tutorial a tema internet presenti sul mio blog.

Categorized in:

Tagged in:

,