Se avete cliccato su questo articolo convinti di trovare un clickbait, avete sbagliato di grosso. La notizia è di quelle vere, entro il 2070, il numero di utenti morti su Facebook, potrebbe superare quello dei vivi.

Gli scenari della ricerca

La notizia arriva da un gruppo di studio dell’Oxford Internet Institute (Oii) che ha basato il proprio lavoro su alcune considerazioni e ipotesi.

Secondo lo studio, nel 2100, se non ci sarà un sostanziale ricambio sulla piattaforma, circa 1,4 miliardi di utenti saranno morti e l’anno di non ritorno, potrebbe essere il 2070, anno in cui i profili degli utenti deceduti, supereranno quelli dei vivi. Questo scenario è da prendere con le pinze, in quanto, prospetterebbe un totale crollo delle iscrizioni sulla piattaforma.

C’è però un altro scenario che viene descritto: se gli utenti continuano ad aumentare del 13% ogni anno, gli utenti deceduti entro il 2100, potrebbero essere addirittura 4,9 miliardi.

Probabilmente la verità sta esattamente nel mezzo (come sempre), ed è notizia recente che Facebook sta utilizzando l’intelligenza artificiale per individuare i profili di persone decedute per evitare, ad esempio, di notificare agli amici il giorno del compleanno di chi non c’è più.

Categorized in:

Tagged in: