SocialTutorial & Tricks

Come Funziona Instagram: le rivelazioni di Adam Mosseri

Bentornata/o su How to Social!

Finalmente ho la possibilità di scrivere un articolo su come funziona Instagram!

Come dici? Questo è il 120esimo articolo che leggi su come funziona Instagram ?

Ho una notizia per te: quanto hai letto fino a questo momento, potrebbe non avere alcun senso.

Cosa dovrebbe cambiare tra questo articolo e gli altri che hai trovato in rete in questi anni? Che a spiegarci come funziona l’algoritmo di Instagram, questa volta, è Adam Mosseri, classe 1983 a capo della piattaforma.

Mettiti dunque comodo, perché stai per leggere le vere dichiarazioni del capo di Instagram su come funziona il tanto amato/odiato algoritmo.

Come Funziona Instagram: cosa ha dichiarato Mosseri


Con un lungo post (che puoi leggere qui in versione integrale in inglese), Adam Mosseri, capo di Instagram, ha chiarito alcuni aspetti fondamentali sul funzionamento della piattaforma social di casa Facebook.

Partiamo dalle basi: l’algoritmo.

Nel lungo post di Mosseri, il primo punto che viene chiarito riguarda “l’algoritmo”: amato e odiato da milioni di creator in tutto il mondo e analizzato a fondo da quasi tutti i blog di settore.

Mosseri chiarisce immediatamente un aspetto: Instagram non utilizza un solo algoritmo (sarebbe impossibile), ma una vera e propria varietà di algoritmi, ciascuno con uno scopo specifico.

Il capo della piattaforma ci tiene a sottolineare come, quando Instagram fu lanciato per la prima volta nel 2010, il flusso di contenuti era di natura singola e in ordine cronologico: in sostanza, i contenuti venivano mostrati nell’ordine in cui erano stati pubblicati. Ma con la crescita esponenziale del numero di utenti, questo sistema è diventato in poco tempo obsoleto in quanto, la maggior parte delle persone non riusciva a vedere tutto il loro feed.

Nel 2016, gli utenti perdevano circa il 70% dei contenuti nel loro feed (inclusi i contatti stretti) e da qui è nata l’esigenza di sviluppare un feed in grado di classificare i post in base agli interessi.

Come detto in precedenza, Instagram è regolato da una serie di algoritmi “indipendenti” in ogni parte dell’app (Feed, Explore e Reels) e i contenuti vengono classificati in maniera diversa per ognuna di queste sezioni.

Come Funziona Instagram : feed e stories


Ti stai chiedendo come funziona Instagram nelle sezioni feed e stories?

Su questo argomento, Adam Mosseri è stato molto chiaro: la classificazione di questi contenuti avviene in maniera molto semplice, soprattutto in base ai post recenti delle persone che segui.

A parte alcune eccezioni (come gli annunci), quello che vedi nel feed e nelle stories, proviene dalle condivisioni delle persone che segui.

Ma questo è soltanto il primo criterio di classificazione: in secondo luogo, gli algoritmi prendono in considerazione una serie di “segnali” (per una serie si intende migliaia).

Quali sono questi criteri? L’ora in cui vengono pubblicati i post, l’utilizzo dello smartphone o della versione pc o la frequenza con cui metti like ai video.

Oltre questo, fa sapere Mosseri, vengono presi in considerazione anche i seguenti fattori:

  • Informazioni sul Post: quando è stato pubblicato, da dove, se si tratta di un video o una foto;

  • Informazioni sull’utente: questo pacchetto di informazioni serve a capire quanto potrebbe interessarti un determinato utente (ad esempio viene preso in considerazione quante vote hai interagito con lui/lei);

  • La tua Attività: queste informazioni aiutano a capire a cosa potresti essere interessato (ad esempio tramite il numero di post che ti sono piaciuti);

  • Le tua storia di interazioni con gli altri utenti.

Tramite queste informazioni, l’algoritmo in questione fa una serie di previsioni e ipotesi sui contenuti che potrebbero interessarti di più. Queste previsioni sono basate sulle operazioni che potresti compiere (mettere like, commentare, salvarlo o toccare la foto).

Come Funziona Instagram : il Feed Esplora


Ti starai chiedendo come funziona Instagram nel feed esplora?

Questa sezione della piattaforma è stata creata per aiutare gli utenti a scoprire nuovi contenuti tramite una griglia di foto e video.

Ma visto che questi contenuti provengono da utenti che non segui, come fa Instagram a classificarli e a consigliarli?

Adam Mosseri ha dichiarato che, il primo passo è l’analisi di una serie di post che ti sono piaciuti, che hai salvato o commentato in passato.

Ad esempio: mettiamo che in passato tu abbia messo like ad un post di un utente che parla di viaggi in Islanda. In questo caso l’algoritmo “guarda” a chi altro sono piaciute le foto di questo utente e a che altro sono interessati questi utenti. Magari a questa serie di utenti, oltre al post di cui prima che parla di viaggi in Islanda, piacciono anche contenuti che parlano di viaggi in Galles. In questo caso, in futuro troverai sicuramente nel tuo feed esplora post che parlano di viaggi in Galles.

Questo è il primo passo: una volta trovato un gruppo di contenuti che potrebbero interessarti, l’algoritmo li ordina in base all’interesse che potresti avere per ognuno di loro cercando di “indovinare” quali sono quei contenuti a cui sicuramente metterai like, scriverai un commento, salverai o condividerai.

Anche in questo caso, anche se in maniera leggermente diverso, l’algoritmo andrà a prendere in considerazione le informazioni sul post, la tua cronologia di interazioni con contenuti simili, la tua attività nel feed esplora e le informazioni sulla persona che ha pubblicato il contenuto.

Come Funziona Instagram : i Reels


In ultimo Adam Mosseri ha spiegato come funziona Instagram nella sezione Reels.

La maggior parte dei Reels che vedi provengono da persone che non segui (proprio come nel feed esplora), quindi il processo con cui vengono classificati questi contenuti è abbastanza simile al precedente.

Ma, a differenza di foto e video, l’ordine con cui ti vengono mostrati i Reel è influenzato da ciò che l’algoritmo pensa possa intrattenerti (cercando di spingere maggiormente i creator più piccoli). Come avviene questa previsione?

I criteri presi in considerazione sono la probabilità di guardare un reel fino in fondo (piccolo trick, falli brevi!), il numero di visite alla pagina dell’audio e i soliti criteri già citati in precedenza come la tue interazioni e la tipologia di interazioni in riferimento a questo tipo di contenuti.

Questo era un riassunto delle dichiarazioni di Adam Mosseri su come funziona Instagram nelle diverse sezioni che compongono la piattaforma e, a quanto pare, si prospetta come il primo di una lunga serie di articoli volti a chiarire alcuni aspetti fondamentali di Instagram!

About author

Content Creator, Social Media Manager, Blogger e Docente. Sono nato Freelance e morirò da Freelance!
Ti può interessare
NewsTutorial & Tricks

Storie Instagram a Pagamento : cosa sono?

Tutorial & Tricks

Come Scaricare Telegram Web

Tutorial & Tricks

Come Eliminare Account Telegram

Tutorial & Tricks

Come Disattivare Amazon Prime

Hai domande da farci?
Saremo felici di risponderti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *